2016: parte l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

15/02/2016

Alla scadenza degli “Obiettivi del Millennium”, l’ONU ha lanciato la nuova Agenda 2030 con il piano d’azione dei prossimi quindici anni, approvato da tutti i 193 Paesi nel vertice ONU di settembre a New York in cui è intervenuto anche il Papa. 17 obiettivi relativi a tre diversi ambiti: sociali, economici e ambientali. Grandi sfide che sarà difficile riuscire a vincere, ma che debbono essere seriamente affrontate per ridurre i rischi cui va incontro il nostro mondo.

17 “goals” per il 2030ONU_01_goals

  1. Eliminare la povertà in tutto il mondo
    Dal 1990 ad oggi il tasso di povertà si è ridotto di oltre il 50%, ma ancora oggi nelle zone in via di sviluppo una persona su cinque vive con meno di 1,25 dollari al giorno (ONU).
    .
    ONU_02_goals
  2. Porre fine alla fame e promuovere l’agricoltura sostenibile
    L’agricoltura sarà in grado di sfamare la popolazione in crescita solo se si attuerà un profondo cambiamento nel sistema alimentare e si punterà ad un’agricoltura e una pesca sostenibili (ONU).
    .
  3. ONU_03_goalsVita sana e benessere per tutti
    Grandi passi avanti sono già stati fatti nella riduzione della mortalità infantile e di alcune malattie come malaria e AIDS, ma molte sono quelle che devono ancora essere debellate (ONU).
    .
  4. Assicurare a tutti un’istruzione di qualità ONU_04_goals
    L’alfabetizzazione di base è migliorata notevolmente, ma rimangono ancora discriminazioni nell’accesso all’istruzione superiore e zone con bambini privi di scolarizzazione (ONU).
    .
  5. ONU_05_goalsRaggiungere la parità di genere
    Nonostante i progressi, le donne e le ragazze continuano a subire violenze e discriminazioni nell’accesso ai servizi di base (scolastici, sanitari…), nel lavoro (retribuzioni) e nella presenza nelle istituzioni (ONU).
    .
  6. ONU_06_goalsAccesso all’acqua potabile e ai servizi igienici
    La mancanza di acqua potabile e di adeguati servizi igienici provoca la  diffusione di gravi malattie e la siccità che colpisce alcuni dei Paesi più poveri aggrava la situazione (ONU).
    .
  7. ONU_07_goalsDisponibilità per tutti di energia da fonti affidabili e rinnovabili
    Sono ancora molte le zone prive di accesso alla rete elettrica in cui si utilizza legno, carbone e rifiuti come energia per il riscaldamento e la cottura dei cibi. (ONU).
    .
  8. ONU_08_goalsAssicurare il lavoro per tutti e arrivare a una crescita economica sostenibile
    Aiutare lo sviluppo per aumentare i posti di lavoro e dare a tutti la possibilità di svolgere un lavoro dignitoso e in grado di assicurare il sostentamento (ONU).
    .
  9. ONU_09_goalsPromuovere innovazione, infrastrutture e industria sostenibile
    E’ ormai risaputo che l’innovazione e gli investimenti nelle infrastrutture sono essenziali per uno sviluppo economico sostenibile. (ONU).
    .
  10. ONU_10_goalsRidurre le disuguaglianze tra i Paesi e quelle nel loro interno
    Se le disuguaglianze tra i Paesi sono in parte diminuite, quelle al loro interno sono invece aumentate, sia nei Paesi in via di sviluppo sia nei Paesi più avanzati (ONU).
    .
  11. ONU_11_goalsCittà più sicure, sostenibili e servizi accessibili a tutti
    Le città devono fornire servizi di base, alloggi adeguati, trasporti, verde pubblico, aria pulita.
    E le baraccopoli, attualmente in crescita, devono scomparire (ONU).
    .
  12. ONU_12_goalsRendere sostenibili produzione e consumi
    Non possiamo continuare a sfruttare la Terra oltre la sua capacità di Bisogna usare in modo sostenibile le risorse, diminuire sprechi e rifiuti, riciclare tutto il possibile… (ONU).
    .
  13. ONU_13_goalsCombattere il cambiamento climatico
    Il cambiamento in atto non rispetta i confini nazionali: cercare di arrestarlo è una sfida globale. I Paesi sviluppati devono aiutare gli altri a ridurre le proprie emissioni di CO2 (ONU).
    .
  14. ONU_14_goalsSalvare la vita nelle acque
    I mari e i loro ecosistemi contribuiscono a rendere abitabile il nostro pianeta. E’ essenziale utilizzare in modo sostenibile queste risorse, salvaguardandone la biodiversità e le caratteristiche fisiche e chimiche (ONU).
    .
  15. ONU_15_goalsSalvare la vita sulla terra
    Gli ecosistemi terrestri sono a rischio, così come le persone che dipendono dall’agricoltura. Per salvare la biodiversità e ridurre la perdita di terreni coltivabili è necessario combattere deforestazione, desertificazione e degrado del suolo (ONU).
    .ONU_16_goals
  16. Una società globalmente pacifica e giusta
    I conflitti, la corruzione e le ingiustizie sociali sono ancora diffusi Per arrivare ad uno sviluppo globale è necessario combatterle internazionalmente a tutti i livelli (ONU).
    .
  17. ONU_17_goalsUnire gli sforzi
    Per raggiungere gli obiettivi è necessario unire gli sforzi con azioni urgenti che coinvolgano governi e settore privato in tutti gli ambiti (energia, infrastrutture, trasporti, informazione, comunicazione…), soprattutto nei Paesi in via di sviluppo (ONU).

Fare Geo

  • Scegli uno degli obiettivi, vai al sito ONU che lo descrive e prepara una mappa concettuale corredata da immagini che lo visualizzi. Esplicita la situazione attuale e gli obiettivi che l’ONU si prefigge.
  • Accedi al sito dell’OnuItalia, alla pagina dell’Agenda 2030 e seleziona uno degli argomenti proposti (ad esempio la cooperazione dell’Italia per i progetti per l’acqua potabile in Mali e Burkina Faso). Prepara una breve relazione ed esponila ai tuoi compagni.

 

In «Ambiente»

Lo sbiancamento dei coralli: colpa del riscaldamento globale

12/03/2019 da Enzo Fedrizzi

Provate a interrogare uno studente sulle conseguenze del riscaldamento globale: probabilmente citerà lo scioglimento dei ghiacciai, l’innalzamento del livello del mare, le ondate di calore e i fenomeni meteorologici estremi...

leggi

“Fotografi di classe” 2019: il kit didattico per scattare al meglio - 1

28/02/2019 da Redazione Geografia

L’edizione 2019 del concorso “Fotografi di classe”, dal tema “Il Paese che vorrei. Scatti e immagini dal futuro dell’Italia”, chiede agli studenti di rappresentare con la fotografia i luoghi da preservare e da recuperare per il futuro...

leggi

Dal turismo d’evasione al turismo d’invasione

08/02/2019 da Daniela Campora

Come è cambiato nel tempo il concetto di viaggio e come si è trasformato in turismo di massa? E quali sono le conseguenze di un fenomeno in costante crescita? Il problema del sovraffollamento non sostenibile delle destinazioni turistiche, definito “overtourism”, va combattuto praticando il turismo responsabile, che rispetta il territorio e le popolazioni locali...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA