Atacama e Namib, due deserti molto speciali

13/02/2017

Escludendo le regioni polari, i grandi deserti sono generalmente suddivisi in caldi e freddi, ma l’Atacama e il Namib non rientrano in queste categorie. Si tratta di territori costieri dove l’aridità dipende soprattutto dalla presenza di correnti fredde che dalle acque antartiche si dirigono verso l’Equatore.
La bassa temperatura delle acque riduce l’evaporazione e la formazione di nubi: l’umidità rimane a bassa quota formando invece caratteristici banchi di nebbie lungo i litorali.

Valle_de_la_Luna,_desierto_de_AtacamaIl deserto di Atacama

L’Atacama è il territorio più arido di tutta la Terra, esclusi i Poli. E’ un altopiano che corre lungo la costa dell’America Meridionale dal Cile al Perù, tra la Cordigliera Costiera e le Ande (a lato la Valle de la Luna).
L’escursione termica è elevata con temperature che passano da 0°C di notte a 30°C di giorno. Le piogge sono quasi completamente assenti e vengono misurate in millimetri per decade: in alcuni punti non cade una goccia da decine di anni. La principale causa dell’aridità è la Corrente di Humboldt (detta anche Corrente del Perù) che si dirige a nord lambendo la costa e raffreddando il clima, inoltre l’effetto föhn dovuto ai rilievi costieri riduce ulteriormente le precipitazioni e il paesaggio assume un aspetto alieno. LITAvideoLink
Distese di ghiaia e sassi, rocce modellate dal vento e ampi “salar”, depositi di sale (Sapere), che grazie alle nebbie (qui dette camanchaca) a volte si coprono di un sottile velo d’acqua… La “Valle de la Luna”, nella zona centrale dell’Atacama, è stata utilizzata dalla NASA per testare i suoi rover destinati ad analizzare la superficie di Marte e scoprire l’eventuale presenza di vita.ESO_telescopi

La mancanza di nubi e di inquinamento luminoso fanno di questo deserto uno dei luoghi più adatti per le osservazioni astronomiche. L’ESO, agenzia dell’UE, ha qui due suoi osservatori: sul Cerro Paranal nella Cordigliera Costiera il VTL (Very Large Telescope), la più importante struttura per l’Astronomia da terra all’inizio del terzo millennio, e nella Vella de la Luna il radiotelescopio ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) in grado di studiare la luce proveniente da alcuni dei più freddi oggetti dell’Universo.

Atacama_Deser_vitatNonostante il clima ostile l’Atacama non è privo di vita. Sono state individuate circa 500 specie di piante, soprattutto cactus e altre piante succulente.

Le rarissime piogge provocano la fioritura improvvisa del deserto che si riempie di colori. E poi gli animali, soprattutto nelle zone coperte dalle nebbie. Insetti, rettili, ma anche alcuni anfibi nei pochi stagni permanenti. Pochi i mammiferi, mentre sono più comuni gli uccelli, tra cui il pinguino di Humboldt.

Il deserto del Namib

Namib_desert_1La costa atlantica meridionale dell’Africa è lambita dalla Corrente del Benguela che contribuisce a rendere arida la lunga striscia di terra del litorale della Namibia. Il deserto del Namib si estende dal confine con il Sudafrica  all’Angola. Il deserto arriva fino al mare con distese di sabbia e dune alte anche 300 metri e lunghe una trentina di chilometri, diventate patrimonio dell’Unesco
L’aridità varia notevolmente passando da 2-5 millimetri all’anno sul litorale a circa 200 millimetri nell’interno. L’escursione termica giornaliera può arrivare a 45°C, ma lungo la costa è più limitata (9°C e 20°C).

SAC_Namibia-seals-2La corrente fredda provoca sulla costa arida fitte nebbie, unica fonte d’acqua che permette la sopravvivenza di varie specie animali e vegetali che si sono adattati alle difficili condizioni climatiche. Molti gli insetti, parecchi endemici, e alcuni rettili. Qui vivono anche grandi mammiferi: la costa è affollata da migliaia di otarie, poi orici, zebre, giraffe e anche elefanti e leoni, tra gli uccelli sono diffusi gli struzzi. Tra le specie più caratteristiche i suricati, piccole manguste gregarie, e la welwitschia, una pianta endemica con solo due foglie arrotolate lunghe fino 5 metri e dall’aspetto di una pianta grassa, ma invece parente delle conifere.
Namib_animali_piante

Fare Geo

  • Osserva la posizione dell’Atacama e del Namib e, utilizzando un planisfero o Maps, individua approssimativamente tra quali latitudini si estendono i due deserti e le coordinate dei due osservatori astronomici europei.
  • Visualizza con grafici a tuo piacere i dati climatici di due cittadine, Antofagasta nell’Atacama e Walvis Bay nel Namib (qui in basso), e prepara una didascalia esplicativa che confronti i dati delle due località. L’escursione termica annuale risulta elevata come quella giornaliera? Quando le temperature sono più elevate? Perché? Come sono le precipitazioni? Confrontale con i dati relativi alla regione in cui abiti.
    dati_clima
© 2015-2017 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA