Mondi fantastici con le carte on line

17/09/2018

Iniziamo il nuovo anno scolastico all’insegna della creatività e della fantasia con i software on line per generare piante di città moderne e antiche e disegnare con pochi clic le carte di territori fantastici. Lasciamo correre l’immaginazione e facciamoci affascinare da queste ingegnose risorse informatiche; sarà un ottimo pretesto per riprendere o presentare alcuni concetti di base della Geografia.

 

City Generator
Com’è fatta una città? Come si sviluppa e quali forme può assumere? Quali servizi possono rendere più vivibile e gradevole un agglomerato urbano? Sono solo alcune delle domande che possiamo rivolgere agli studenti usando City Generator, una semplicissima e divertente applicazione che consente di creare la pianta di una città con un clic del mouse sullo schermo. L’applicazione non è configurabile: è basata su un algoritmo che crea automaticamente il reticolo delle strade e lo popola con edifici e giardini. Ma il risultato è credibile e ci porta a compiere molti ragionamenti e a sviluppare tante attività.
Esisteranno piante di città simili a quelle che possiamo creare con City Generator? Dove in Italia o in Europa? Sicuramente dove gli edifici sorgono lungo strade curvilinee, dove i centri abitati non sono troppo densi e sono composti da molte case unifamiliari. Suddividete la classe in gruppi e chiedete di svolgere un confronto con la realtà, una ricerca per verificare con l’aiuto di Google Earth differenze e somiglianze con cittadine italiane, inglesi, olandesi, francesi e tedesche. In alternativa, giocate di fantasia: chiedete ai diversi gruppi di incaricarsi di azioni di City planning: dove ubicare le scuole, le chiese, il municipio, gli ospedali, i negozi, gli impianti sportivi, dove fare passare i mezzi pubblici e le piste ciclabili? E quali nomi attribuire alle strade e ai quartieri? Quali criteri scegliere? Non c’è limite alla fantasia e al divertimento.

Medieval Fantasy City Generator
Per generare la pianta di una città medievale abbiamo a disposizione uno strumento più sofisticato: Medieval Fantasy City Generator, che consente di mettere a fuoco alcune caratteristiche comuni a tutte le città murate europee, dove le vie non hanno un impianto ortogonale e il tessuto urbano è composto da quartieri isolabili. Agendo sui menu a tendina si possono ottenere molte varianti della carta che si genera in automatico all’apertura della pagina internet. In questo caso la creazione può seguire criteri prestabiliti, decisi dopo una discussione corale. Anche il confronto tra la carta della città fantastica e la realtà può condurre a esiti interessanti e a riflessioni molto utili per gli studenti della classe II nella secondaria di primo grado. Proviamo a raccogliere a questo fine carte di celebri città medievali, da San Gimignano ad Aigues Mortes, dalle città anseatiche fino alle città bavaresi di Nördlingen o Rothenburg, per individuare analogie e differenze.

Fantasy Map Generator
Fantasy Map Generator consente la creazione di carte dal sapore antico, simili a portolani o a pezzi unici, che combinano sapienza geografica e minuzia nei dettagli, con l’invenzione di toponimi degni della fantasia di Tolkien o di qualche saga nordica. La forma iniziale della carta nasce in modo casuale, ma ogni aspetto della rappresentazione – dai rilievi ai corsi d’acqua fino alla linea di costa – ha caratteristiche molto realistiche. Inoltre, lo sviluppatore sta gradualmente implementando il software aggiungendo dettagli via via più convincenti. La generazione dei nomi delle località, per esempio, viene effettuata grazie a un algoritmo illustrato qui.  I parametri di Fantasy Map Generator possono essere regolati dall’utente agendo sulla piccola freccia in alto a sinistra, che consente l’accesso alle istruzioni e al menu.
Anche questo strumento offre la possibilità di impostare attività individuali e di gruppo, orientate in primo luogo a riconoscere le caratteristiche generali della cartografia, e a distinguere in modo chiaro le finalità comunicative della rappresentazione del territorio. Inoltre potrebbe essere molto divertente affidare a ogni studente la descrizione di un territorio che ha generato con il programma: quali risorse paesaggistiche, culturali, economiche caratterizzano le terre rappresentate?

In «Secondaria di I grado»

Zona Geografia: il mondo GIS entra in classe

12/04/2019 da Redazione Geografia

Quali vantaggi offre il GIS nella didattica della geografia? De Agostini Scuola sostiene il progetto “The School of Where” di ESRI: scopri le lezioni con il GIS e le Story Map, per fare geografia in modo nuovo...

leggi

Il naufragio del Titanic, 107 anni dopo: il racconto audio di com’è andata

Sono trascorsi 107 anni dal naufragio del Titanic: come e perché è accaduta una delle tragedie più note della storia? Il racconto audio “Il viaggio del Titanic” lo ricorda attraverso la testimonianza di un sopravvissuto ed è ricco di spunti didattici per fare geografia in modo coinvolgente, a partire da un evento storico di grande interesse...

leggi

Il luogo del mese: la diga e il lago di Lei

19/03/2019 da Carlo Guaita

Al confine tra Italia e Svizzera, a circa 2000 m di quota, sorge un capolavoro dell’ingegneria degli anni Cinquanta: è la grande diga della val di Lei, costruita per produrre energia idroelettrica. Il lago artificiale creato dallo sbarramento occupa la lunga valle, rendendola simile a un fiordo...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA