Diversità culturale, una risorsa preziosa

15/05/2017

Il 21 maggio, “Giornata mondiale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo” (ONU, Unesco) istituita nel dicembre 2002 in seguito alla  Dichiarazione Universale dell’Unesco sulla diversità culturale, si pone obiettivi che si integrano con quelli della “Convenzione sulla protezione e sulla promozione della diversità delle espressioni culturali” adottata dall’Unesco nel 2005:

  • Supportare sistemi di governo che sostengano la cultura
  • Ottenere un flusso equilibrato di beni e servizi culturali e aumentare gli scambi
  • Integrare la cultura in strutture di sviluppo sostenibile
  • Promuovere i diritti umani e le libertà fondamentali

rapporto_unescoOggi è particolarmente importante puntare al dialogo perché la maggior parte dei conflitti in atto sono causati dallo scontro tra differenti culture.
Dialogare con altre genti e venire a contatto con costumi e tradizioni diverse dalle nostre, ci permette di comprendere le esigenze degli altri, imparare a rispettarle e ridurre il rischio di nuovi conflitti.
Inoltre la grande varietà di popoli e culture è un patrimonio da non perdere, un bene che può contribuire a ridurre fame e povertà per arrivare ad uno sviluppo sostenibile.
Il rapporto mondiale dell’Unesco “Investire nella diversità culturale e nel dialogo interculturale” del 2009 è disponibile in italiano (pdf).Brasile_intolleranza_religiosa

In Brasile il movimento che combatte le discriminazioni religiose, oggi in aumento in tutto il mondo, ha lanciato a gennaio un video contro l’intolleranza religiosa (YouTube).

L’UNAOC (United Nations Alliance of Civilizations), piattaforma dell’ONU per il dialogo e la cooperazione internazionale, interculturale e interreligiosa, ha lanciato anche per il 21 maggio di quest’anno il bando per aderire al suo programma di scambi interculturali.
Il tema per il 2017 è  “Il ruolo della società civile e dei media nella lotta contro l’odio e nel promuovere l’inclusione
Qui sotto l’infografica dell’UNAOC relativa agli eventi attuati nel 2016 (MENA sigla per Medio Oriente e Nord Africa, EUNA, sigla per Europa e Nord America).UNAOC_fellowship_2016


 

Fare Geo

  • Fai una ricerca sulle religioni professate nei Paesi europei utilizzando i dati delle schede Paesi di DeaWing. Prepara una relazione su quanto scopri.
  • Sul sitoWorld Day for Cultural Diversity for Dialogue and Development” l’ONU propone 10 semplici cose da poter fare per celebrare la Giornata. Qui te ne indichiamo cinque: scegline una da proporre nella tua scuola.
    – Visita una mostra d’arte o un museo dedicato alle altre culture.
    –  Noleggia un film o leggi un libro che parli di popoli con altre tradizioni.
    –  Visita un luogo di culto diverso dal tuo partecipando alla celebrazione.
    –  Fai  una ricerca su feste tradizionali di altre culture.
    –  Ascolta la musica di una cultura diversa dalla tua.

In «Cittadinanza»

Esperienze di turismo responsabile: la villeggiatura

16/05/2019 da Daniela Campora

Nel primo post dedicato alle buone pratiche di turismo responsabile, abbiamo raccontato alcune esperienze di turismo di comunità. Esploriamo ora la villeggiatura responsabile: quali caratteristiche devono avere le strutture ricettive destinate a questa forma di turismo? a quali tipologie appartengono e quali attività organizzano? Ecco alcuni esempi presenti sul territorio italiano...

leggi

Festival dello Sviluppo Sostenibile: 17 giorni per il nostro futuro

10/05/2019 da Redazione Geografia

Dopo il successo delle prime due edizioni, dal 21 maggio al 6 giugno 2019 torna il Festival dello Sviluppo Sostenibile: centinaia di eventi su tutto il territorio nazionale, di cui molti dedicati al mondo della scuola...

leggi

Esperienze responsabili: turismo di comunità

16/04/2019 da Daniela Campora

Inauguriamo qui una serie di post dedicati alle buone pratiche di turismo responsabile, raccontando le esperienze più significative. Partiamo da questa domanda: come recuperare e valorizzare territori a scarso sviluppo economico come quelli di molte aree montuose italiane?   Il turismo di comunità è una delle forme più autentiche di turismo responsabile e si basa sul ruolo della comunità locale nella gestione delle attività turistiche...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA