E20/ L'attualità in classe. Giovani e Lavoro

04/04/2018

Le innovazioni tecnologiche hanno cancellato molte mansioni e i giovani devono reinventarsi per trovare un impiego. Si pensi allo sportello bancario, al casello autostradale, alle agenzie di viaggi e ai negozi di dischi o dvd, tutti impieghi spazzati via dall’avvento dei robot. Uno studio del Labor Department americano dice che il 65 per cento degli studenti di oggi farà un mestiere che ancora non è stato inventato. Ma qual è la chiave per una carriera promettente?

Leggi lo speciale su E20 >
 

giovani e lavoroIl papa incontra i delegati del congresso della Cisl e arriva subito al sodo: attacca le pensioni d’oro e soprattutto sostiene che è stolto far lavorare gli anziani mentre un’intera generazione di giovani resta disoccupata.

> Guarda il video

 

 

I dati che ci fornisce l’ISTAT sulla disoccupazione ci danno una fotografia non nuova. Questa volta il tasso di disoccupazione risale al’11,7%, quello di occupazione è stabile al 57,6%.

> Guarda il video

 


 

> Vai allo speciale di E20

In «Geografia»

Gli strumenti digitali per la geografia - 5: Ventusky

14/02/2019 da Luca Montanari

Nell’ultimo post sulla web app Water Balance abbiamo visto come rappresentare e analizzare il bilancio idrico del nostro pianeta. Esploriamo ora le funzionalità didattiche di Ventusky, uno strumento efficace per personalizzare mappe meteorologiche del mondo, analizzando gli elementi che determinano le condizioni atmosferiche in tempo reale, passate e a venire...

leggi

Dal turismo d’evasione al turismo d’invasione

08/02/2019 da Daniela Campora

Come è cambiato nel tempo il concetto di viaggio e come si è trasformato in turismo di massa? E quali sono le conseguenze di un fenomeno in costante crescita? Il problema del sovraffollamento non sostenibile delle destinazioni turistiche, definito “overtourism”, va combattuto praticando il turismo responsabile, che rispetta il territorio e le popolazioni locali...

leggi

La Via della Seta Polare: dalla Cina all’Europa attraverso l’Artico

05/02/2019 da Enzo Fedrizzi

Ispirato all’antica Via della Seta, il progetto cinese Belt and Road Initiative prevede lo sviluppo di tre vie commerciali tra Cina ed Europa: una terrestre, una marittima e una polare. La Via della Seta Polare, che attraverserà l’Oceano Artico, sta diventando praticabile nei mesi estivi grazie al progressivo scioglimento della calotta glaciale, dovuto al riscaldamento globale...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA