La giornata mondiale della meteorologia

23/03/2012

Il 23 marzo è stata dichiarata “giornata mondiale della meteorologia” perché proprio in questo giorno nel 1950 è stata istituita la WMO (World Meteorological Organization), organizzazione che dall’anno successivo è diventata l’agenzia per le questioni atmosferiche dell’ONU (dal sito MeteoGiuliacci, del famoso meteorologo).
“Migliorare il nostro futuro attraverso il tempo, il clima e l’acqua” è il tema scelto quest’anno per le iniziative e i dibattiti.

In occasione della Giornata Mondiale della Meteorologia la Società Meteorologica Italiana onlus inaugura la diffusione in rete dei dati della stazione meteorologica installata a quota 2850 m di fronte al Ghiacciaio Ciardoney, Parco Nazionale Gran Paradiso, Val Soana, provincia di Torino.  
L’evento è stato trasmesso in diretta sul web e lo si può rivedere su YouTube.
VVi hanno partecipato Sergio Duretti (CSP), Luca Mercalli (SMI), Luigi Bonifacino (IREN Energia), Michele Ottino (Parco Nazionale Gran Paradiso) e Andrea Molino (CSP).

Ghiacciaio Ciardoney
Il monitoraggio del ghiacciaio, avviato nel 2010 con una stazione automatica, è di grande importanza per valutare i cambiamenti climatici in atto. Il ghiacciaio si sta ritirando per il riscaldamento globale e il calo del manto nevoso influisce sulle riserve idriche.
Da oggi i dati rilevati sul Gran Paradiso sono in rete e una webcam fornisce una serie di immagini. Sul web i dati sono aggiornati alle ore 7:00, 9:00, 11:00, 13:00, 15:00 (in estate anche ad h 5:00 e 17:00), durante le accensioni automatiche dell’apparato di trasmissione.

Fare Geo
● Accedi al sito della stazione, osserva le immagini e individua le condizioni meteo del giorno sul ghiacciaio.
● Confronta i dati relativi alla temperatura massima e minima del giorno con quelli del 22 marzo, riportati qui a lato.

In «Ambiente»

Esperienze responsabili: turismo di comunità

16/04/2019 da Daniela Campora

Inauguriamo qui una serie di post dedicati alle buone pratiche di turismo responsabile, raccontando le esperienze più significative. Partiamo da questa domanda: come recuperare e valorizzare territori a scarso sviluppo economico come quelli di molte aree montuose italiane?   Il turismo di comunità è una delle forme più autentiche di turismo responsabile e si basa sul ruolo della comunità locale nella gestione delle attività turistiche...

leggi

Il 5 aprile la Notte Europea della Geografia

02/04/2019 da Redazione Geografia

Come promuovere la conoscenza della Geografia in modo attivo e coinvolgente? Il 5 aprile, la Notte Europea della Geografia – alla sua seconda edizione in Italia – lo farà con laboratori, passeggiate, mostre e seminari in tutto il territorio nazionale...

leggi

2100, Italia sott’acqua: porti e aree costiere a rischio

26/03/2019 da Enzo Fedrizzi

A causa del riscaldamento globale, entro il 2100 buona parte delle coste italiane rischia di essere sommersa dal mare: secondo le proiezioni dell’ENEA, il suo livello potrà innalzarsi di oltre 1 metro...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA