Laghi da record

12/07/2018

I laghi non sono distribuiti in modo omogeneo sulla Terra, ma si concentrano in alcune zone, in particolare nelle aree modellate dai ghiacciai durante l’ultima glaciazione.
Una di queste è l’area più settentrionale del Nordamerica: secondo le stime il Canada ospita oltre la metà dei bacini d’acqua dolce del mondo, una superficie di quasi 900mila chilometri quadrati, il triplo di quella dell’Italia. Qui sono innumerevoli i laghetti, che probabilmente superano i 3 milioni, e numerosi i laghi molto vasti: sono oltre 31mila, tra cui quattro dei “Grandi Laghi” in comune con gli Usa, il Lago degli Orsi (31 080 km²), il Lago degli Schiavi (28 930 km²), il Lago Winnipeg (23 553 km²), tutti nella “top ten” mondiale dei laghi d’acqua dolce.

Oltre ai Grandi Laghi americani, vi sono altri bacini con caratteristiche uniche. Vediamone alcuni.

Al Bajkal, nella Russia asiatica, dichiarato Patrimonio Unesco, vanno alcuni primati. È il lago più profondo (1642 m, con un fondale che raggiunge 1187 m sotto il livello del mare) e quello con il maggior volume d’acqua (23 615 km³), pari al volume complessivo dei cinque Grandi Laghi: contiene il 20% delle riserve d’acqua dolce (allo stato liquido) mondiale. Originatosi per il riempimento di una fossa tettonica, con i suoi 25 milioni di anni è il lago più vecchio: un tempo molto lungo soprattutto se consideriamo che i laghi scompaiono in un tempo geologicamente breve a causa dell’interramento dovuto all’accumulo di sedimenti apportati dagliimmissari. Ma la principale caratteristica per cui è stato dichiarato Patrimonio Unesco è la ricchezza di biodiversità della fauna che vive nelle sue acque.

Il lago Bajkal, in Siberia (Fonte: NASA)

Il Lago Tanganica, che occupa una fossa tettonica della Rift Valley africana, con i suoi 673 km è il più lungo del mondo. Ha una superficie di 32 893 km² e si pone al secondo posto, alle spalle del Bajkal, nella lista dei laghi più profondi del mondo (1470 m) e in quella dei laghi con maggior volume d’acqua (18 900 km³). La conformazione del territorio e la sua altitudine (773 m) rendono difficile il deflusso delle acque: in passato, quando per l’evaporazione il suo livello era più basso, il Tanganica era un bacino endoreico.

Il lago Tanganica, in Africa (Fonte: NASA)

Il Lago Vostok è il più vasto lago subglaciale: si trova in Antartide a ben 500 m sotto il livello del mare, coperto da una coltre di ghiaccio spessa 3768 m. Se la calotta antartica sparisse, sarebbe la più profonda depressione della Terra. È stato scoperto di recente: la sua esistenza, ipotizzata cinquant’anni fa da un geologo russo della soprastante base di Vostok, venne confermata soltanto nel 1993 e nel 2012 le trivellazioni hanno raggiunto la sua superficie. La sua acqua, detta “acqua fossile” perché rimasta isolata per milioni di anni, potrebbe ospitare forme di vita insolite. Nell’immagine il rilevamento radar effettuato da satellite.

Vediamo la classifica dei continenti ordinati in base alla dimensione dei loro laghi (consideriamo solo i laghi d’acqua dolce e quelli interni al continente, quindi non il Caspio, diviso tra Asia ed Europa):

Nordamerica:..…… Superiore (82 100 km²) – Canada, USA
Africa:…………….. Vittoria (68 100 km²) – Kenya, Tanzania, Uganda
Asia:……………..… Bajkal (31 500 km²) – Russia
Europa:…………… Ladoga (18 400 km²) – Russia
Antartide:……….… Vostok (15 690 km²)
Sudamerica:……… Titicaca (8 300 km²) – Perù, Bolivia
Oceania:………..… Murray (647 km²) – Nuova Guinea

Ecco invece la classifica secondo la profondità:

Asia:………..…… Bajkal (1642 m) – Russia
Africa:………..… Tanganica (1470 m) – Burundi, RD Congo, Tanzania, Zambia
Antartide:………. Vostok (900 m)
Sudamerica:…… O’Higgins/San Martín (836 m) – Argentina, Cile
Nordamerica:….. Lago degli Schiavi (614 m) – Canada
Oceania:……….. Hauroko (462 m) – Nuova Zelanda

Fare Geo
• Se considerassimo anche i laghi salati, varierebbero i dati di Sudamerica e Oceania relativi ai laghi più estesi. In Sudamerica il più vasto è il Lago di Maracaibo (13 210 km²) e in Oceania il Lago Eyre (9300 km² nella stagione delle piogge). La posizione dei due continenti nella classifica cambierebbe?
• Visualizza con due grafici i dati riportati nelle due tabelle.

In «Geografia fisica»

Il 5 aprile la Notte Europea della Geografia

02/04/2019 da Redazione Geografia

Come promuovere la conoscenza della Geografia in modo attivo e coinvolgente? Il 5 aprile, la Notte Europea della Geografia – alla sua seconda edizione in Italia – lo farà con laboratori, passeggiate, mostre e seminari in tutto il territorio nazionale...

leggi

Il luogo del mese: la diga e il lago di Lei

19/03/2019 da Carlo Guaita

Al confine tra Italia e Svizzera, a circa 2000 m di quota, sorge un capolavoro dell’ingegneria degli anni Cinquanta: è la grande diga della val di Lei, costruita per produrre energia idroelettrica. Il lago artificiale creato dallo sbarramento occupa la lunga valle, rendendola simile a un fiordo...

leggi

Atlarte, percorsi di Geografia e Arte: la Provenza di Cézanne

05/03/2019 da Francesco Cassone

Abbiamo inaugurato il percorso interdisciplinare dedicato al dialogo tra geografia e rappresentazione artistica con un itinerario alla scoperta della Provenza di Van Gogh. Esploriamo ora la stessa regione dal punto di vista del pittore Cézanne...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA