Le città alla conquista del mondo

26/09/2016

Oggi la maggioranza della popolazione mondiale vive in città: nel 2008 la popolazione urbana ha superato quella rurale (post 08/11/2011), un percorso che, iniziato oltre diecimila anni fa con la nascita dei primi insediamenti nel Medio Oriente (post 19/09/2016), ha portato poco alla volta le città a diffondersi in tutto il pianeta. A partire dall’età del bronzo (circa 5.500 anni fa) diventano sempre più numerose le città nella Mesopotamia e lungo il Nilo, mentre negli altri continenti lo sviluppo di insediamenti stabili con una struttura ben organizzata è avvenuto più lentamente e in epoche più recenti. I centri più fiorenti sorsero ai crocevia delle vie commerciali, lungo i fiumi, sulla costa (porti) e nei pressi di giacimenti minerari (sale, oro, rame, stagno…).

Europa
solnitsata_4700_-_4200_b-c
Le più antiche città d’Europa sono sorte in Bulgaria. Solnitsata, a breve distanza dalla costa del Mar Nero, già nel V millennio a.C. divenne il principale centro di produzione di sale di tutti i Balcani (National Geographic), e circa allo stesso periodo risale Plovdiv, situata sulle rive del fiume Maritsa.

Anche in Gran Bretagna sono stati ritrovati resti molto antichi, in particolare ad Amesbury, vicino a Stonehenge, ma non è sicuro si trattasse di una vera città.

Nel III e II millennio a.C. nelle isole egee fiorisce la civiltà minoica con i principali centri di Knosso (Creta) e Akrotiri (Santorino) che akrotiri_minoan_towna metà del XVII secolo a.C. vennero devastati dall’eruzione del vulcano di Santorino. Gli scavi effettuati ad Akrotiri hanno rivelato un insediamento con case a due o tre piani fornite di servizi igienici con canali collegati ad un sistema fognario centralizzato, il più antico mai scoperto. Un affresco (a lato) ci permette di ammirare come appariva la città vista dal mare: secondo alcuni740px-lions-gate-mycenae studiosi potrebbe essere la mitica Atlantide descritta da Platone.
Nel XV secolo a.C. in Grecia sorsero le prime città micenee: Micene e Tirinto (patrimonio Unesco, nella foto a lato la porta dei leoni), poi Atene, Tebe, Sparta

In Italia la più antica città è Cagliari, fondata dai Fenici nell’VIII secolo a.C., alcuni anni prima di Roma, prima metropoli a superare duemila anni fa il milione di abitanti (nell’immagine iniziale il plastico con la ricostruzione di una zona dell’antica Roma).

Estremo Oriente
696px-longshan_only-svg
Non si conoscono le più antiche città dell’Estremo Oriente e del Sud-est Asiatico. Le prime note risalgono al III millennio a.C. e appartengono cultura di Longshan, nel bacino del Fiume Giallo. Chengziya (2.500 a.C,) è il più grande insediamento neolitico scoperto in Cina, poi Taosi (2.300 a.C.) circondata da mura di terra e pietre. Taosi era divisa in due zone, una destinata al popolo e una al ceto di potere e al culto: qui è stato scoperto il più antico osservatorio astronomico.

America
800px-caral-supe_in_peru
Ai piedi delle Ande cilene su un terrazzamento desertico a lato del fiume Supe, si trova Caral (patrimonio Unesco), abitata dal 3.000 al 2.000 a.C. con una zona monumentale in cui si alzano imponenti edifici: sei strutture piramidali e un anfiteatro. La città è il centro principale di un gruppo di 18 insediamenti, la zona urbana più antica del continente americano.

Quasi un millennio separa Caral dalle città-stato degli Olmechi nella zona di San Lorenzo in Messico e non si sa nulla del periodo intermedio. Gli Olmechi sono i precursori delle altre civiltà mesoamericane e sembra si debba a loro sia il sistema di scrittura geroglifica sia il gioco della palla tipico dei popoli precolombiani.

Nell’America settentrionale, abitata in passato da popolazioni nomadi, le prime città vennero costruite dagli europei nel XVI secolo.

Africa Subsahariana
great-zimbabwe-2
La storia antica dell’Africa a sud del Sahara è ancora poco conosciuta. La città più antica è Grande Zimbabwe (patrimonio Unesco), capitale del Mapungubwe, regno Bantu tra l’XI e il XV secolo, e secondo una leggenda capitale della regina di Saba. Una città ricca che traeva profitto dal commercio di oro e avorio con i Paesi asiatici, dalla Cina alla Persia.

Oceania
Ancora più recenti le prime città dell’Oceania che risalgono alla colonizzazione da parte degli europei. Nel 1788 venne insediata in Australia la prima colonia penale con il nome di Sydney Cove e a lato in breve sorse la nuova città.


 

Fare Geo

  • Prepara una linea del tempo e in cui disponi le città colorandole diversamente secondo il continente in cui si trovano. Inserisci anche quelle più antiche riportate nel post della settimana scorsa.
  • Fai una ricerca sulle origini della tua città o del capoluogo della tua regione.
© 2015-2017 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA