L’isola Inaccessibile, una terra ancora incontaminata

29/05/2017

Al centro dell’Atlantico meridionale, a 2.800 km dalla costa africana e 3200 km da quella del Sudamerica, l’Isola Inaccessibile, punta di un vulcano ormai spento da sei milioni di anni, è ancora oggi un luogo incontaminato.
posizione_inaccessibile_L’isola, che fa parte dell’arcipelago Tristan da Cunha, è stata scoperta nel XVII secolo, ma non è abitata. La conformazione del territorio, un tavolato a circa 500 m di quota delimitato da ripide scogliere che scendono fino al mare, ne ha impedito la colonizzazione. I tentativi avviati in passato non hanno avuto successo e i pochi animali domestici introdotti (bovini, pecore e cani) sono scomparsi.

Questo piccolo granello di terra di soli 14 km² al centro dell’oceano presenta flora e fauna uniche, con numerose specie endemiche: delle 64 specie vegetali presenti, otto crescono soltanto qui.
Nelle acque circostanti vivono foche, elefanti marini, balene e delfini, ma sull’isola non vi sono mammiferi e nemmeno rettili o anfibi. Pochi anche gli invertebrati: nessuna farfalla e nemmeno lumache. Numerosi invece gli uccelli, con parecchie specie marine che trovano rifugio sulle scogliere. 640px-Inaccessible_Island_Rail_(Atlantisia_rogersi)Qui vive anche una specie endemica di rallo: il più piccolo uccello del mondo incapace di volare (qui a lato).
La piccola isola ha mantenuto intatto il suo patrimonio ambientale, forse è il luogo meno contaminato del pianeta, esclusi i ghiacci dell’Antartide. Infatti, grazie alla sua “inaccessibilità”, è riuscita ad evitare l’arrivo di specie invasive e oggi è una zona protetta. Dal 1995 è Patrimonio dell’Unesco insieme all’isola Isola Gough, che si trova circa 350 km a sud-est.

La giornata mondiale dell’ambienteeventi_Italia

Fra pochi giorni, il 5 giugno, festeggeremo la giornata mondiale dell’ambiente, istituita dall’ONU nel 1974 in ricordo della Conferenza di Stoccolma del 1972 che ha avviato l’UNEP, il programma ONU per l’ambiente.
Una giornata da dedicare alla protezione dell’ambiente in cui viviamo, tema di quest’anno è “connettersi alla natura”.

L’ONU invita a organizzare in tutto il mondo eventi volti a far uscire la gente dalle proprie case per immergersi nella natura. Sul sito dell’ONU sono presentate Paese per Paese le adesioni ufficiali alla celebrazione (attualmente 634), a lato la mappa dell’Italia.

MAcA_img02Numerosi anche gli eventi locali. A Torino il “Museo A come Ambiente (MAcA) propone “Io sto con la natura”, una giornata speciale destinata alle scuole, mentre la città ha deciso per il 4 giugno una “domenica a piedi” in favore dell’ambiente (La Repubblica)


 

Fare Geo

  • Osserva la posizione dell’Isola Inaccessibile su Maps e individuane le coordinate (premi sul punto con il tasto destro del mouse e poi seleziona “che cosa c’è qui”). In quale emisfero si trova? E’ a nord o a sud del Tropico? Fai una ricerca e determina il tipo di clima. Prepara una relazione con quanto hai scoperto.
  • Organizza nella tua scuola un evento per celebrare la giornata dell’ambiente: tra le possibili proposte una “gita in un parco naturale” o una “mostra di foto di natura” scattate dagli allievi della tua scuola.
© 2015-2017 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA