L’Italia continua a invecchiare

06/02/2017

In tutto il mondo, e in particolare in Europa, la popolazione sta invecchiando. Diminuiscono le nascite, aumenta la speranza di vita e la struttura della popolazione cambia: sempre più anziani e sempre meno bambini.
Lo dimostra la piramide delle età, detta piramide proprio per la forma che si restringe in alto, ma che nei 400px-Europe_population_over_65Paesi occidentali è ormai sempre più piccola anche alla base. Nell’immagine in alto la piramide dell’Italia relativa al 2016, dal sito Tuttitalia, dove sono riportati i dati dettagliati per sesso e stato civile.

In Italia gli over 65 sono il 21,7% della popolazione, la percentuale più elevata in Europa, seguita dalla Germania con il 21,0%. Il Paese con meno anziani è invece l’Albania, con il 12,5% (Eurostat), ma ancor meno sono in Turchia (8%), solo parzialmente in Europa.
L’indice di vecchiaia (rapporto percentuale tra la popolazione anziana (65 anni e oltre) e la popolazione più giovane (0-14 anni), in Italia nel 2015 è arrivato a 160,6, cioè ci sono 160,6 anziani ogni 100 giovani. Ma la situazione varia notevolmente da regione a regione e da città a città.
indice_iecchiaia_regioniLa Liguria, con 245,2, è la regione più “vecchia”, non solo del nostro Paese, ma del mondo intero, ma come città il primato spetta a Trieste, con 254,4 anziani ogni 100 giovani (Il Sole24Ore). Al contrario la città italiana con indice di vecchiaia più basso è Napoli (104,1), seguita da Caserta (106,0) e poi da Bolzano (119,9).

La carta qui a lato mette in evidenza le differenze di struttura della popolazione tra le regioni. Se in generale l’Italia meridionale è “più giovane” di quella settentrionale, si nota come dopo la Campania (indice 117,8), le più giovani sono la più a nord, il Trentino Alto Adige con 130,5, e la più a sud, la Sicilia con 141,3.

 


Fare Geo

  • Agrafico-struttura-popolazione-italiaccedi al sito di Tuttitalia relativo alla struttura della popolazione in cui trovi la ripartizione tra giovani, adulti e anziani dal 2002 al 2016 dell’Italia (qui a lato) e di tutte le regioni. Cerca per ogni regione la percentuale di over 65 nel 2002 e nel 2016, visualizza i dati ottenuti con un grafico e prepara una didascalia di commento.
  • Accedi al sito del Sole24Ore, individua l’indice di vecchiaia della provincia in cui abiti e confrontalo con il valore medio in Italia.
© 2015-2017 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA