Oggi Baltico e Adriatico sono più vicini

31/01/2017

trenoMercoledì 25 gennaio è partito da Trieste, sull’Adriatico, il primo treno per Kiel, porto che si affaccia sul Baltico, permettendo il trasporto merci dal Mediterraneo orientale all’Europa baltica (ANSA, Il Messaggero). Si attiva così l’autostrada del mare (UE, mobilità e trasporti) che dalla Turchia e dalla Grecia arriva ai Paesi che si affacciano sul Baltico alternando trasporto via mare e trasporto ferroviario. Le merci che giungono in nave al porto di Trieste proseguono sui treni cargo fino al porto di Kiev Mercitalia_Raildove altri traghetti sono pronti per portarle a destinazione. Un viaggio più breve rispetto al passato, quando il viaggio veniva effettualo via mare passando per l’Atlantico e il Mar del Nord.
Un collegamento attivato in anticipo rispetto a quanto previsto dall’Unione Europea mediante uno spostamento verso ovest del percorso in progetto. Il Corridoio Adriatico-Baltico infatti prevedeva che il tratto via terra passasse attraverso Vienna (Austria), Ostrava (Repubblica Ceca) e Wroclaw (Breslavia, Polonia) per raggiungere il Baltico nei porti di Gdynia e di Szczecin (Stettino) in Polonia, ma questa linea ferroviaria non è Ekolancora pronta.
Il tragitto attuale passa invece per il Brennero e, dopo Innsbruck (Austria), attraversa la Germania toccando Monaco, Colonia e Amburgo per arrivare al Baltico a Kiev (Il Piccolo).
Il treno partirà ogni mercoledì da Trieste e raggiungerà Kiev il giorno seguente, mentre il convoglio di ritorno partirà da Kiel SchematicA0_EUcorridor_mapla domenica (il Giornale della Logistica).

La TEN-T e i corridoi intermodali
L’Unione Europea sta portando avanti la “Trans European Network-Transport” (TEN-T), la politica di sviluppo comune di trasporti, energia e telecomunicazioni.
Sono nove i corridoi intermodali che costituiscono il cuore delle TEN-T, di cui quattro interessano il nostro Paese:

– il Corridoio Baltico–Adriatico,
– il Corridoio Scandinavo–Mediterraneo,
– il Corridoio Reno–Alpi,
– il Corridoio Mediterraneo (RFI).intermodale

La standardizzazione dei contenitori  (costituiti da semirimorchi, container e casse mobili) favorisce  il commercio facilitando il trasbordo da un mezzo di trasporto ad un altro: dalla nave al treno, al trasporto su gomma.


Fare Geo

  • Osserva la mappa dei 9 corridoi europei: quali porti italiani ne fanno parte? Individua quali, oltre a Trieste sono inseriti nel Corridoio Baltico-Adriatico. Di quale altro corridoio fanno parte?
  • Determina sulla mappa il percorso utilizzato attualmente da Trieste a Kiel. Le città attraversate fanno parte di altri corridoi? Quali?
  • Confronta il viaggio attuale dalla Grecia al Baltico, che utilizza navi e treni, con quello solo via mare. Tieni conto che la velocità delle navi da carico è molto inferiore a quella dei treni merci. Osserva il percorso via mare ed elenca stretti e canali che si attraversano, indicando per ciascuno quali mari mette in comunicazione.

 

© 2015-2017 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA