Video 3D con Relive, l’app per giovani geografi in vacanza

30/05/2019

Le vacanze estive sono alle porte e per i giovani studiosi di geografia è il momento di mettersi alla prova divertendosi, in qualunque contesto all’aria aperta e in compagnia degli amici. Un anno dopo le “5 attività da non perdere per giovani geografi in vacanza”, proponiamo di realizzare coinvolgenti video 3D con l’app Relive, che consente di tenere traccia delle escursioni, registrando dati geografici come condizioni meteorologiche, elementi dell’ambiente naturale e attività umane.

 

1. Registra e condividi le tue avventure estive

In estate non è raro uscire di casa per un’escursione ricca di spunti che coinvolgono conoscenze e competenze geografiche apprese durante l’anno. Spesso, però, passano inosservati oppure non sappiamo come tenerne traccia. Nel secondo caso, è di aiuto il nostro smartphone, in particolare l’app Relive , disponibile per Android e iOS e gratuita nel pacchetto base. In pochi semplici passaggi, Relive ti permette di registrare la traccia dei tuoi percorsi, inserire le foto scattate in punti specifici della traccia, aggiungere note ed emoji alle immagini per mettere in risalto contenuti e alla fine elaborare un video 3D della tua avventura, da condividere con i compagni. Relive è un’applicazione intuitiva e alla portata di tutti, ma puoi trovare qualche consiglio pratico nell’apposito tutorial.
Per prima cosa, definisci gli obiettivi delle tue uscite, in modo da ottenere percorsi e video 3D ricchi di spunti interessanti per un “giovane geografo”. Nei prossimi paragrafi troverai alcuni esempi di target, ma puoi individuarne anche altri, connessi a tematiche geografiche.

 

2. Che tempo fa?

Il primo target che ti proponiamo è centrato sul tempo meteorologico: indossa quindi i panni del meteoreporter e preparati a uscire. Non importa se ti trovi in città, al mare, in montagna o in collina: in ogni luogo e lungo qualsiasi percorso puoi individuare e registrare dati utili a definire il quadro meteorologico. Avvia sull’app Relive la registrazione di una nuova attività, poi inizia la tua esplorazione cercando di cogliere gli indizi meteo più rilevanti: la situazione del cielo (sole, nuvoloso, parzialmente nuvoloso ecc.), la presenza o meno di vento, la temperatura, l’umidità relativa e altri parametri simili. Documenta le tue osservazioni con fotografie, che al termine dell’esplorazione l’applicazione posizionerà automaticamente nel punto in cui sono state scattate e che potrai poi arricchire con testo ed emoji.
Come fare per rilevare parametri complessi da ritrarre con una fotografia? Scarica una delle tante app meteo gratuite disponibili nello store del tuo smartphone, avvia la schermata che riporta i dati meteo del luogo in cui ti trovi e fai uno screenshot. Al momento di salvare la traccia del tuo percorso, aggiungi le immagini degli screenshot nei diversi punti del percorso in cui hai rilevato le condizioni meteo.
Fai attenzione: evita di inserire lungo la traccia del percorso foto e immagini troppo ravvicinate, per non rendere la visualizzazione del video 3D eccessivamente frammentata e discontinua.

 

3. Com’è l’ambiente intorno a te?

La tua escursione può anche essere focalizzata sugli elementi naturali e sulle loro caratteristiche. Non trascurare niente: fiori, alberi, colline, montagne, fiumi, torrenti, laghi e animali sono tutti elementi di interesse naturalistico, molti dei quali avrai già incontrato durante le lezioni di geografia. Fotografa i più interessanti e arricchiscili con testo ed emoji. Nel frattempo, puoi anche utilizzare altre applicazioni, come quelle che permettono di riconoscere alberi e fiori, utili per inserire descrizioni più precise di ogni foto. L’avvio di altre app non interrompe la registrazione della traccia del percorso su Relive.

 

4. Che attività svolgono le persone?

Puoi anche dedicare un’uscita alle persone che incontri lungo il tuo percorso e alle loro occupazioni, sia che si tratti di hobby (per esempio attività sportive, lettura, giardinaggio ecc.) sia di attività lavorative. Chiedi in che cosa sono impegnate e, dopo aver domandato l’autorizzazione, scatta loro delle fotografie da abbinare alle informazioni. Se in classe avete già avuto modo di parlare dei diversi settori dell’economia (primario, secondario, terziario), specifica per ogni foto non solo il lavoro di cui si tratta, ma anche il settore economico in cui rientra.

 

5. Coinvolgi i tuoi amici e dividetevi i compiti

Puoi anche programmare un’uscita di gruppo con qualcuno dei tuoi compagni: sarà ancora più divertente e stimolante. Accordatevi prima su percorso e target, poi datevi appuntamento per una certa ora, in un luogo preciso (chiedete sempre l’autorizzazione dei vostri genitori e fatevi accompagnare se il percorso è impegnativo e/o presenta pericoli). Prima di partire, ognuno di voi avvierà la registrazione di una nuova traccia su Relive: al termine del percorso, questo vi permetterà di selezionare gli amici con cui avete registrato l’attività e impostare la traccia come uscita di gruppo, condividendo foto e commenti. Per ottenere un video 3D particolarmente ricco, dividetevi i compiti durante il percorso: alcuni si occuperanno del meteo, altri degli elementi naturali e altri ancora delle attività umane.

6. Componi un mix 3D della tua estate

Al termine delle vacanze, scorri tutti i video 3D che hai realizzato con Relive e seleziona i primi tre della tua estate da giovane geografo. Scrivi in un file o un foglio a parte i motivi per cui hai scelto questi tre video e gli elementi su cui sono incentrati. Per recuperare con facilità i contenuti selezionati, anche in vista di una possibile presentazione al resto della classe, utilizza la funzione “Preferiti” dell’app: clicca sull’itinerario, poi sul menu in alto (tre puntini orizzontali) e quindi su “Aggiungi ai preferiti”.

 

In «Geografia fisica»

Apocalisse a quattro ruote: nell’inferno degli ingorghi cinesi

06/05/2019 da Carlo Guaita

La fotografia in copertina ha fatto il giro del mondo: rappresenta un colossale ingorgo avvenuto alcuni mesi fa sull’autostrada cinese G4, presso la barriera autostradale di Liulihe, poco a sud di Pechino (a 39°32’56...

leggi

Atlarte, percorsi di Geografia e Arte: sulle tracce di Leonardo in Umbria

Quest’anno ricorre il 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci: è l’occasione di ripercorrere il cammino dell’artista che ha dedicato la sua vita allo studio e alla rappresentazione della natura e del paesaggio...

leggi

Il 5 aprile la Notte Europea della Geografia

02/04/2019 da Redazione Geografia

Come promuovere la conoscenza della Geografia in modo attivo e coinvolgente? Il 5 aprile, la Notte Europea della Geografia – alla sua seconda edizione in Italia – lo farà con laboratori, passeggiate, mostre e seminari in tutto il territorio nazionale...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA