Vino: Italia primo produttore al mondo

14/06/2011

Il nostro Paese nel 2010 diventa il primo produttore di vino al mondo con 49,6 milioni di ettolitri, contro i 46,2 milioni della Francia, cui finora spettava il primato mondiale. Lo segnala l’ANSA.
Anche se, più che di merito italiano, si tratta di un calo della Francia che nel 2010 ha prodotto meno vino.
Ma l’Italia ha anche il primato di vini pregiati.

Il 60% della produzione italiana è infatti costituita da vini di qualità e di questi la metà sono vini che si fregiano di marchi: ben 504 sono i vini di origine conrtrollata (DOC), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica (Igt). Per maggiori informazioni su questi marchi consultate il sito di Monfalcone.
In crescita anche le esportazioni con il record di aumento del 31% verso gli Stati Uniti e un notevole incremento verso la Cina.

Per fare geo
Nel 2006 la produzione italiana di vino è stata di 47,1 milioni di ettolitri, seconda mondiale dopo la Francia che ne ha prodotti 53,5 milioni. I dati del 2006 e del 2010 possono essere visualizzati con istogrammi o con ideogrammi.

In «Geografia socio-economica»

Dal turismo d’evasione al turismo d’invasione

08/02/2019 da Daniela Campora

Come è cambiato nel tempo il concetto di viaggio e come si è trasformato in turismo di massa? E quali sono le conseguenze di un fenomeno in costante crescita? Il problema del sovraffollamento non sostenibile delle destinazioni turistiche, definito “overtourism”, va combattuto praticando il turismo responsabile, che rispetta il territorio e le popolazioni locali...

leggi

La Via della Seta Polare: dalla Cina all’Europa attraverso l’Artico

05/02/2019 da Enzo Fedrizzi

Ispirato all’antica Via della Seta, il progetto cinese Belt and Road Initiative prevede lo sviluppo di tre vie commerciali tra Cina ed Europa: una terrestre, una marittima e una polare. La Via della Seta Polare, che attraverserà l’Oceano Artico, sta diventando praticabile nei mesi estivi grazie al progressivo scioglimento della calotta glaciale, dovuto al riscaldamento globale...

leggi

Il luogo del mese: Ganvié

25/01/2019 da Carlo Guaita

Una pacifica popolazione, per sfuggire a nemici feroci e senza scrupoli, si rifugiò in una vasta zona lagunare, dove costruì una città su palafitte. Sembra la storia della fondazione di Venezia, ma non stiamo per descrivere l’alto Adriatico, bensì un contesto geografico e ambientale molto diverso e lontano dall’Italia: quello di Ganvié, una città del Benin, in Africa...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA